Iscriviti alle News letter
* Nome
* Città
*
E-mail

* dato obbligatorio

 
 
Webcam TasiilaqWebcam Tasiilaq  
 
       
 

Cronistoria di Ammassalik

Nel 1883 l'esploratore svedese Nordenskiold costeggiando la regione di Ammassalik visualizza tracce di accampamenti inuit ma non ne incontra nessuno..
Nel 1884 il capitano di marina danese Gustav Holm, dopo aver doppiato capo Farwell, sale verso nord alla ricerca di resti di insediamenti vichinghi.
Entrato nei fiordi ghiacciati con un umiak manovrato da sei donne inuit della Groenlandia occidentale, scopre alcuni villaggi dove 413 inuit (220 maschi e 193 femmine) vivono cacciando la foca e pescando, in una condizione di totale dipendenza dall'ambiente circostante, pressochè simile a quella dell'età della pietra.
Nel 1888 Ammassalik è scelta da Fridtjof Nansen come punto di partenza per la prima traversata della Groenlandia. Ma i ghiacci che chiudono la costa rendono impossibile lo sbarco. Discende così 200 Km più a sud, nel fiordo di Nagtivit, dove inizia la traversata di 560 Km. che termina 60 giorni dopo con il suo arrivo a Nuuk.
Nel 1894, una stazione danese per il commercio delle pellicce e una missione religiosa luterana si insediano ad Ammassalik.
La presenza di un emporio in cui le pelli possono venire scambiate con generi alimentari disponibili in ogni periodo dell'anno e l'offerta a chi rimane di alloggiare incomode abitazioni in legno favorisce l'inizio della sedentarizzazione della popolazione, e la nascita di un primo nucleo urbano, Tasiilaq, che richiama stagionalmente tutte le famiglie dei villaggi.
Nel 1896 a popolazione si è drasticamente ridotta a 294 unità.
Nel 1920 gli ultimi inuit vengono battezzati.
Si completa quindi sul territorio la cristianizzazione di tutta la popolazione.
Nel 1923 la sedentarizzazione di alcuni nuclei famigliari da vita al villaggio di Tiniteqilaaq, nella parte centrale del fiordo di Sermilik.
Nel 1925 i danesi spostano alcuni nuclei famigliari, per un totale di 70 individui, da Ammassalik a fondare la colonia di Scorebysund, all'apparenza per diminuire la pressione demografica sulla zona, in realtà per vedersi riconosciuta la sovranità su tutta la costa nord-orientale.
Da 1931 al 1933 l'esploratore Knud Rasmussen soggiorna a Tasilaq e realizza il film 'Le nozze di Palo'
Nel 1940 una base aeronautica militare americana viene costruita a Ikatek, a nord del fiordo di Sermiligaaq.
Nel 1952 a seguito della guerra fredda gli USA intensificano la propria presenza in Ammassalik, creando sull'isola di Kulusuk la base militare DYE4, che contribuisce fortemente a occidentalizzare tutti i villaggi.
Questa presenza massiccia di stranieri sradica definitivamente la popolazione di Ammassalik dalla propria origine.
Nel 1968 un forte incremento demografico dovuto a migliori condizioni di vita porta a popolazione totale della Groenlandia orientale a 3.048 unità.
Nel 1970 un violento Piterak con raffiche superiori ai 200 Km/h distrugge quasi completamente Tasiilaq offrendo l'occasione per ricostruire parte dell'abitato con abitazioni più moderne.

Oggi gli abitanti di Ammassalik posseggono un tenore di vita moderno.
La barca a motore ha sostituito il qajaq, il fucile l'arpione, hanno il GPS per orientarsi, la radio e il telefono satellitare per comunicare, non vestono più pelli bensì abiti sintetici più comodi, ma il loro comportamento è profondamente segnato per la perdita della identità originaria
.

 


413 inuit (220 maschi e 193 femmine) vivono cacciando la foca e pescando


Nel 1970 un violento Piterak distrugge quasi completamente Tasiilaq.


Nel 1940 una base aeronautica militare americana viene costruita a Ikatek, a nord del fiordo di Sermiligaaq

 

ItaliAmmassalik
Associazione culturale e di cooperazione internazionale
16149 Genova - P.zza V. Veneto 8/10
Tel +39 347 7587925 - +39 010 8692858
- e-mail: info@italiammassalik.it
C.F. 95158960104 - IBAN: IT31A0359901899050188527487

Statuto | Privacy